Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
10/06/2019
Robur Siena – Argentario 3-1 (2-0)
Mini Coppa Passalacqua 2019 Girone D 2ª giornata
ROBUR SIENA: Nadalin (1' st Baloi, 7' st Cervone), Batoni, Pitti, Amaddii, Pugliese (23' st Volentieri), Hilla, Pecciarini (1' st Cataldo), Pasqualetti, De Dominicis (28' st Parri), Forni (21' st Fineschi), Seghi. All. Pericoli.
ARGENTARIO: Perillo (23' st Schiano), Busonero (10' st Solari), Terramoccia, S. Picchianti (19' st Giovani), Di Somma, Scotto, Ghiarardelli, Landini, Alocci, M. Picchianti, Greco. A disposizione: Ballini. All. Castriconi.
ARBITRO: Riello.
RETI: 23' Hilla, 30' De Dominicis, 5' st M. Picchianti, 11' st De Dominicis (rig.).
NOTE: al 14' st S. Picchianti ha sbagliato un calcio di rigore. Ammoniti Cervone, S. Picchianti. Calci d'angolo 5-0. Recupero: 0' + 2'.

La Robur Siena piega l'Argentario mantenendo, dopo due turni completi, la testa della classifica del girone D a punteggio pieno. I ragazzini di Castriconi hanno brillato per dedizione, agonismo e volontà di fronte alla corrazzata bianconera aggiungendo anche capacità di gioco e visione del campo trovando il gol e un penalty poi sciupato. La Robur ha sviluppato gioco cambiando ritmo e versanti, dialogando in mezzo, colpendo in avanti, una formazione razionale e di qualità. Il portiere chiamato al lavoro all'inizio è Nadalin prima da Marco Picchianti (9') e poi da Alocci (19'). Gli azzurri chiudono i varchi, tamponano, togliendo il palleggio all'avversario. Il Siena rimedia a questa ragnatela aumentando la velocità di esecuzione. Così al 22' Seghi impegna seriamente Perilllo che devia, riprende Hilla e insacca, 1-0. Il raddoppio alla mezz'ora con De Dominicis terminale di una manovra da applausi. Nel secondo tempo l'Argentario reagisce. Al 5', su un lancio verticale, si scontrano il portiere Baloi e il centrale, ne approfitta Marco Picchianti che deposita nella porta spalancata, 2-1. Nell'occasione Baloi (secondo portiere entrato al 1' st) si fa male e viene sostituto da Cervone, il quale, dovendo indossare la maglia da portiere, in campo si sfila la maglia da gioco facendo scattare il giallo da parte dell'arbitro. Il tecnico Pericoli chiede spiegazoni e il signor Riello spiega che in campo non ci si può togliere la maglietta. Ripresa la gara la Robur Siena guadagna (11') un calcio di rigore trasformato da De Dominicis, 3-1. L'Argentario resta vivo e concentrato. Al 14' gli azzurri hanno l'opportunità di accorciare le distanze, ma il penalty tirato da Simone Picchianti viene intercettato da Cervone. La sfida va avanti tra le belle parate di Schiano e i tentativi vivaci dei ragazzi di Castriconi.
Questa la classifica del girone D: Siena 6, Roselle 4, Argentario 1, Nuova Grosseto 0. Sabato 15 giugno sono in programma Siena – Roselle (ore 19,50) e Argentario – Nuova Grosseto (21,30).
g.m.
Letto 74 volte