Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
17/05/2018
Molinari uno-due e il Grifone va avanti spedito
COPPA PASSALACQUA: Tensione e polemiche oltre a gol di pregevole fattura. Stasera è in programma Orbetello-San Donato



• GROSSETO

Emozioni, tensione, gol di pregevole fattura e polemiche. Non è mancato niente in Monterotondo- Grosseto, prima delle due gare della seconda giornata del girone C. Hanno vinto i biancorossi per 2-1 grazie ad un gioiello timbrato in pieno recupero da Molinari, autore di una doppietta in 6’. Ma le protesta di panchina e giocatori del Monterotondo nei confronti di alcune decisioni arbitrali si sono fatte sentire soprattutto per la concessione del rigore che ha portato al provvisorio pareggio.
A segnare per primo era stato il Monterotondo che nel primo tempo aveva dimostrato di saper gestire bene e senza grossa fatica il vantaggio: ma nella ripresa il Grosseto, entrato in campo con un piglio diverso, non concedeva più nulla agli avversari legittimando il successo con almeno 3-4 nitide occasioni (reti comprese) create. Nel primo tempo, poche le opportunità da rete fino al 35’quando Molinari impegnava Domenichini. Il gol del vantaggio era frutto di un’azione corale dei ragazzi di mister Lami: Falzone per Guareri, assist in area per Di Dato e secco sinistro rasoterra ad infilare Mileo sul primo palo. Nella ripresa il Grosseto cresceva d’intensità, con il passare dei minuti iniziava a mettere alle corde gli avversari e dopo alcuni tentativi di Pastorelli, Rosi e Dovidio la svolta: quasi autogol di Ruggiero al 79’che colpiva la traversa della sua porta con un maldestro tentativo e Lami (80’) salvava sulla linea un tiro a bocca sicura di Molinari fino al meritato pareggio. Era l’85 e sempre Molinari veniva steso in area da Ruggiero: rigore fra le proteste dei geotermici ed impeccabile realizzazione dell’attaccante. E al 91’ecco la prodezza che faceva sobbalzare panchina e tifosi grossetani: dal vertice sinistro di attacco dei biancorossi splendido tiro ad effetto di Molinari a superare Domenichini.
Questa sera Orbetello-San Donato (girone B, alle 21,15).


Mister Biliotti: «Una vittoria di carattere»
A fine gara ha parlato solo Emiliano Biliotti, tecnico del Grosseto vincitore in extremis dopo una rimonta esaltante. «Vittoria importante – dice – fatta di carattere e personalità. La partita non è stata spettacolare sotto il lato tecnico ma combattuta e molto maschia, con un primo tempo in cui abbiamo preso gol da un solo tiro nella nostra porta: poi nel secondo tempo siamo stati solo noi in campo ed abbiamo legittimato il successo. Adesso Avremo due risultati su tre nell’ultima gara contro il San Donato per conquistare l’obiettivo, poi penseremo alla fase ad eliminazione diretta».
Sulle decisioni arbitrali che non hanno trovato d’accordo soprattutto la panchina del Monterotondo (l’allenatore Paolo Lami non si è presentato per le interviste) ed in alcuni casi neppure quella biancorossa, Biliotti non si scompone. «Non voglio valutare l’operato del direttore di gara – continua – succede che su qualche episodio ci siano delle contestazioni: sbagliamo noi, sbagliano i giocatori, così come gli arbitri» .
(s.f.)

vedi l'articolo originale
Stefano Fabbroni
Letto 112 volte