Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
17/03/2017
La 43ª Coppa Passalacqua inizierà con Albinia-Invicta
Ieri il sorteggio
GROSSETO
Partirà con Albinia-Invicta la 43ª edizione della Coppa Passalacqua organizzata dal Milan Club Bruno Passalacqua che scatterà lunedì 24 aprile per concludersi venerdì 16 giugno.
La finalista del 2016, quest’anno testa di serie numero uno in assenza del Grosseto, esordirà proprio contro la formazione del Sacro Cuore nei cui locali si sono svolti i sorteggi. Presenti sindaco ed assessore allo sport che, prima dell’estrazione, hanno rivolto un saluto alla platea composta dai dirigenti della delegazione Figc e dell’Associazione italiana arbitri. Antonfrancesco Vivarelli Colonna e Fabrizio Rossi hanno seguito interamente la procedura di sorteggio di una manifestazione molto sentita oltre i confini provinciali che partirà con una gara interessante: ad opporsi subito alla vincitrice di due anni fa (e finalista lo scorso anno) ci sarà una squadra, l'Invicta, che torna dopo la partecipazione (fu la prima in assoluto) del 2015 a Braccagni. Albinia favorito come vincitrice del girone ma solo sulla carta, così come le teste di serie degli altri raggruppamenti.
La prima giornata della fase preliminare si completa così: nel girone A (gare dal 24/4 al 25/5) Argentario-Marina, poi il girone B (26/4-29/5) con Roselle-Arcille e San Vincenzo-Fonteblanda; girone C (1/5-31/5) con Gavorrano-Neania Casteldel-Piano e Castiglionese-Paganico; girone D (4/5-2/6) con Nuova Grosseto-Follonica ed Alberese-Manciano.
Francesco Luzzetti, patron della manifestazione, non nasconde la sua soddisfazione. «Per me è come se fosse la prima volta -dice -perché rivedo vecchi amici con cui ho condiviso un’avventura ultraquarantennale. Ci sono dei ritorni importanti come Invicta e Manciano, delle conferme come Albinia e Roselle. Parteciperà nuovamente anche il San Vincenzo dalla provincia di Livorno». Al completo l’organico del Milan Club che ha premiato Vincenzo Sabatini, storico portiere maremmano e detentore del record di presenze una volta ad appannaggio di Dino Zoff: un simbolo, accolto dall’applauso dei presenti in sala per la splendida carriera fra i pali nelle varie categorie provinciali. Prima del sorteggio sono stati elencati i premi speciali; vi si aggiunge, da quest’edizione, il riconoscimento al giocatore più rappresentativo che verrà assegnato in memoria di Arturo Provvisionato, ex delle giovanili del Grosseto oltre che di altre società di serie superiori, recentemente scomparso. Gli altri sono intitolati a Marco Maffei (miglior portiere), Renzo Trovò (miglior giocatore), Gabriele Carlotti (cannoniere), Gabriele Lozzi (coppa disciplina), Massimiliano Gambassi (gol più bello), Alessandro Rossi (miglior arbitro), Roberto Caselli-Angelo Agnelli (allenatori finalisti), premio Aia (giocatore più collaborativo), Assessorato allo sport (Una vita per lo sport).
vedi l'articolo originale
Stefano Fabbroni
Letto 390 volte