Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
15/11/2004
Crolla la Nuova, il Casteldelpiano ne approfitta
Brutta gara condizionata dal forte vento di tramontana
NUOVA GROSSETO: Romagnoli, Martelli, Garfagnini (81' Meloni), Moretti, Terminali (46' Tino), Renzini, Calò, Bartali (67' Stagnaro), Tiberi, La Rosa, Danti. All. Mariotti
CASTELDELPIANO: Monaci, Rossi II°, Giglioni, Pulcini, Corsini (73' Tettamanti), Rossi I° (44'Saladini), Surico (22' Gori), Zamperini, Bellumori, Albani, Nutarelli. All. Cornacchia.
ARBITRO: Bocci di Grosseto.
RETI: 7' Giglioni, 59' Bellumori, 68' Albani.
GROSSETO: Netta la sconfitta casalinga per la Nuova Grosseto ad opera di un bel Casteldelpiano che ha letteralmente dominato la squadra di casa nell'arco dei 90 minuti, meritando la vittoria.
Una Nuova rinunciataria ha poi fatto il resto. Forse il forte vento di tramontana ed il freddo intenso hanno condizionato la partita dei grossetani mentre gli avversari, forse più abituati alle temperature basse, hanno giocato alla grande correndo il doppio dei giocatori della Nuova.
Da recriminare su due episodi che avrebbero potuto dare un svolta diversa alla partita nei primi minuti di gioco. Infatti al 2' minuto su azione di fascia della Nuova, Bartali si è trovato a tu per tu con il portiere avversario da non più di 10 metri, gran tiro ma anche grande parata di Monaci con deviazione in calcio d'angolo. Sul susseguente calcio d'angolo La Rosa incoccia di testa il pallone che batte il portiere ma il palo salva la porta di Monaci.
E qui si è spenta la Nuova. Infatti al 7' Giglioni palla al piede si è fatto tutta la fascia sinistra, passaggio al centro, pallone di ritorno e tiro in rete, con la difesa della Nuova a guardare, come gli accade dall'inizio del campionato. Prendere gol nei primi venti minuti di gioco è ormai diventata una regola. In tutte le gare disputate è accaduto ed è diventata una costante che non si riesce ad invertire, forse che i giocatori grossetani accettino, come una fatalità impossibile da contrastare, il fatto che gli avversari debbano segnare proprio in quel periodo di tempo, per poi cominciare a giocare e rimontare il risultato negativo.
Ma oggi non è successo. La Nuova ha subito gli avversari per tutti i novanta minuti, non avendo la forza di reagire. Nel primo tempo, con il forte vento a favore, la Nuova non ha tirato quasi mai in porta, perlomeno per sfruttare la velocità del pallone spinto dal vento. Nel secondo tempo gli avversari, invece, sono riusciti nell'intento sfruttando con veloci contropiede il favore di vento ed andando a segno ancora due volte: al 59' con Bellumori ed al 68' con Albani.
La più brutta partita della Nuova dall'inizio di campionato, ma dobbiamo dire anche che il Casteldelpiano ha dimostrato di essere, per il gioco, la grinta e resistenza atletica, la migliore squadra vista al Monterosa.
Onore dunque ai vincitori, ma nella Nuova c'è qualcosa da rivedere.
Orazio Roggiapane
Letto 201 volte